giovedì 27 novembre 2014

Ciclo benessere

Come è composto un bel ciclo completo di benessere?
In effetti ci sono tantissimi modi per eseguirlo.
Un ciclo dovrebbe comprendere un due giri sia in sauna che in hammam, e in uno dei due hammam, dato che la pelle risulterebbe ben ammorbidita, sarebbe consigliato un bel peeling o scub.
Questo si può fare usando un semplice guanto di crine, facendosi massaggiare su gambe, piedi e schiena. Per il resto del corpo si può decidere se farselo fare rimanendo belli distesi, o gestirsi da soli la strofinatura di parti delicate come addome, petto e braccia.
Si possono usare anche altri elementi, tutti ugualmente validi, anche se con azioni diverse.
Si puo usare semplice sale da cucina, fino o grosso secondo gradimento, o meglio ancora sali del Mar Morto, notoriamente ricci di sali minerali, lasciandoli in posa per qualche minuto.
Si può fare anche una base con sale fino, e aggiungerci del miele, o del burro di karitè, oppure solo olio.
Oppure, soprattutto per le gambe e schiena, si può mettere piccole dosi di acido glicolico, in modo di avere un'azione disgregatrice e levigante ancor più profonda.
Questo peeling si può fare anche fuori dell'hamam, perdendo però in parte l'effetto ammorbidente del vapore.
Oppure si può usare, se gradito, il famoso Sapone Nero d'Aleppo, disponibile per uno scub completamente naturale.
Alla fine di tutto il ciclo, la parola d'ordine è MASSAGGIO.
Un massaggio rilassante, fatto con calma e senza limiti di tempo, non solo rilassa, fa rinnovare le energie, ma ridona alla pelle la sua giusta dose di lubrificazione, senza la quale, dopo pochi minuti si soffrirebbe di solletichi, pruriti, dovuti all'essiccamento della pelle.
Ricordiamoci che la pelle è ricoperta di un film idrolipidico, che oltre a proteggere da virus e batteri, rende la pelle morbida ed elastica.
Normale che questo film debba essere ricambiato ogni tanto, perchè si sporca e alla fine degenera puzzando. Non solo, le cellule superficiali che sono a fine vita, muoiono per lasciare spazio alle nuove, e questo processo avviene tanto più velocemente, quanto la parte è sottoposta a stress. Basta pensare ai piedi e a quanto questi siano facili a inspessirsi (talloni in primis) e rendere odori sgradevoli di disgregazione cellulare.
E' per questo che ci si lava, più o meno spesso. Non si toglie solo lo sporco visibile, ma anche quello più nascosto di tutto il pacco protettivo che la natura ci fornisce, ma che va rimosso periodicamente.
Però la pelle non deve rimanere poi senza questo importante film. Ed è per questo motivo che i vari saponi son sempre meno aggressivi, e son spesso consigliate oliazioni post doccia, tonici, e tutta una serie di prodotti diversi, ma che hanno tutti un unico scopo: rimettere a posto il film idrolipidico artificialmente nel frattempo che si riforma quello naturale.
E' chiaro che dopo un giro in saune ed hammam, questo film non solo scompare, ma si arriva a fare una pulizia cosi profonda che.... senza nessuna irdatazione si rimarrebbe a pelle molto secca per diverse ore. E pelle secca significa prurito, desquamazione per morte cellulare, e può significare pure arrivare ad essere più sensibili a sostanze allergeniche.
Per cui la parola d'ordine post sauna è: IDRATAZIONE

Quanto di meglio se questa vien fatta con un massaggio? Il massaggio, fatto con oli naturali, farà si che questi vengono assorbiti in parte dalla pelle, e asciugarsi e rimanere con essi addosso, ci completerà nel modo più ottimale possibile una bella giornata di benessere.

massaggio tantra: leggi info 

ATTENZIONE: NON E' UNA STRUTTURA PUBBLICA, MA UNO SPAZIO PRIVATO, CHE VIENE MESSO A DISPOSIZIONE PER AMANTI DEL GENERE E PER AMICI. GLI INCONTRI SONO DI TIPO PRIVATO, A DUE/TRE, O A SECONDA DI ORGANIZZAZIONI FATTE TRA GRUPPI DI AMICI
 




Nessun commento:

Posta un commento